Seggiolino per l’auto, guida all’acquisto

Oh, sei un papà! E tu sei il più felice di tutti. Tante scocciature, notti brevi e tanto rumore in casa… ma tanto amore! Quando si diventa papà, ci si pone molte domande sull’educazione, sugli esempi da dare al proprio bambino, su come sarà il suo futuro o sulla disposizione della stanza del bambino. Ma se c’è una cosa che ossessiona molto anche te è “Come scegliere il seggiolino per l’auto”

TecTakeCome posso trovare il miglior seggiolino per l’auto?

Come per le domande viste in precedenza, avrete sempre l’opinione della madre. Per quanto riguarda quest’ultima, spesso ti fa capire che spetta a te e a te solo occupartene. (Parlo nella maggior parte dei casi, naturalmente).

Voi, invece, volete un seggiolino per l’auto affidabile. Volete che il vostro bambino sia tenuto al sicuro nel caso in cui si verifichi un’improvvisa frenata. Volete qualcosa di comodo per far addormentare il vostro bambino durante i viaggi più lunghi. E naturalmente, avete bisogno di un seggiolino auto che si abbini anche all’interno della vostra auto senza rovinarne l’aspetto e, soprattutto, avete bisogno del seggiolino che portate anche alla mamma, perché altrimenti… (sta a voi completare i tre piccoli punti) 🙂
Farò quindi del mio meglio affinché, attraverso questo sito web comparativo dei migliori seggiolini per l’auto, possiate farvi una vostra opinione avendo le informazioni per conoscere ed infine scegliere il vostro futuro seggiolino per l’auto (o meglio quello di vostro figlio).

Leggi le mie recensione! ▶︎

Come scegliere il seggiolino per l’auto giusto: tutto quello che dovete sapere sui gruppi 0+ – 0 – 1 – 1 – 2 – 3Römer Dualfix

Il seggiolino per l’auto è naturalmente indispensabile per il trasporto di un bambino in auto. Senza di essa, il vostro piccolo è alla mercé del minimo impatto, e la cintura di sicurezza può essere pericolosa per chi non ha la taglia giusta. In ogni caso, è la legge, e un bambino di età inferiore ai 10 anni deve essere trattenuto da un “sistema di ritenuta approvato”.

La scelta non è fatta a caso, né è fatta esclusivamente sul design del sedile dell’auto. Ci sono moltissimi criteri da verificare quando si ordina il seggiolino migliore per il vostro bambino.

Leggete anche la guida all’acquisto per aiutarvi a scegliere il seggiolino per l’auto

Scegliere il gruppo giusto per il proprio seggiolino auto
Questa è la priorità! Ci sono gruppi che corrispondono all’altezza e al peso dei bambini. Questa classificazione è stata concepita per offrire seggiolini auto che si adattano correttamente alla morfologia dei nostri bambini nelle diverse fasi del loro sviluppo. Qui non aspettatevi di risparmiare prendendo un posto troppo grande per risparmiare qualche anno. Il seggiolino per l’auto deve essere adattato al bambino al momento T! Quindi, anche se probabilmente sarà necessario sostituirlo tra qualche mese, è necessario scegliere il seggiolino giusto per l’altezza e il peso del vostro bambino oggi.

Per un neonato, o per alcuni neonati prematuri, è possibile scegliere un seggiolino auto di Gruppo 0 o un seggiolino auto di Gruppo 0+. Una navicella è consigliata per brevi passeggiate, in quanto il bambino sarà molto più stabile e più confortevole che in una conchiglia di gruppo 0+. D’altra parte, il posto del gruppo 0+ è molto più forte e sicuro, e sarà mantenuto più a lungo.

In ogni caso, se scegliete la navicella, dovrete passare al seggiolino auto del gruppo 0+ quando la navicella è troppo stretta per il vostro bambino. Questo perché il vostro bambino sarà ancora troppo piccolo per un seggiolino del Gruppo 1 rivolto verso la strada. Si noti che ora ci sono seggiolini auto con uno standard i-Size, che sono ancora abbastanza rari, e sono una scelta molto buona dopo la navicella. In questo caso, il bambino potrà rimanere al suo posto, di nuovo sulla strada, fino a 15 mesi, o anche più a lungo.

 

I gruppi: Definizione

È l’attuale legge R44-04, che definisce la classificazione di gruppo dei seggiolini auto. Ci sono 5 gruppi in totale, con età teoriche, ma soprattutto un peso da rispettare.

Gruppo 0: Dalla nascita fino a 10 kg. Vale a dire circa 18 mesi.
Gruppo 0+: dalla nascita fino a 13 kg. Vale a dire da 30 a 36 mesi circa.
Gruppo 1: da 9 a 18 kg. Da 1 anno a 5 o 6 anni.
Gruppo 2 : Da 15 a 24 kg. Da 4 a 9 anni.
Gruppo 3 : Da 22 a 36 kg. Oppure da 7-8 anni a 12 anni.

Niente panico, non è necessariamente necessario acquistare un nuovo posto a sedere in ogni fase dell’aumento di peso del nostro bambino. Infatti, la maggior parte dei seggiolini coprirà diverse fasce di peso e quindi apparterrà a più gruppi contemporaneamente. Ci sono seggiolini auto di gruppo 0/1 e 0+/1, seggiolini auto di gruppo 1/2/3 e seggiolini auto di gruppo 2/3.

Recaro Young Sport

Ogni gruppo in dettaglio

Gruppo 0: Si tratta per lo più di marsupi per auto, e ci sono alcune conchiglie per bambini, ma sono abbastanza rare. Sono posizionati parallelamente allo schienale del sedile posteriore, con i piedi del bambino verso la porta e la testa verso il centro dell’abitacolo. Si prega di notare che alcuni paesi europei vietano la navicella, quindi assicuratevi di scoprirlo prima di lasciare il territorio francese.

Sia la navicella che l’accogliente navicella sono abbastanza pratiche, in quanto spesso possono essere posizionate direttamente sul passeggino, rendendo facile portare il bambino fuori dall’auto per un breve tragitto. Questo non è valido per tutti i modelli, quindi verificare le possibilità prima di ordinare.

Il gruppo 0+
Sono conchiglie di bambini che chiamiamo accoglienti il più delle volte. L’accogliente è collocato solo con le spalle alla strada, ed è considerato particolarmente sicuro. Meno pratica della navicella, e a volte meno comoda per il bambino, ma raccomandata per motivi di sicurezza, fin dalla nascita e per il più a lungo possibile.

Gruppi 0+/1
Ci sono 3 diverse misure per questo tipo di seggiolino. Così troviamo :

Solo la versione “back-to-the-road”, fino a 18 kg.
Il modello road back resistente ma flessibile che può essere utilizzato con il fronte strada da 9 kg a 18 kg.
Il seggiolino auto con schienale limitato, che supporta non più di 13 kg e può essere utilizzato rivolto verso la strada da 9 kg in su

Gruppo 1 e gruppo 1/2/3
Questo tipo di seggiolino si affaccia solo sulla strada. Possono essere dotati di diversi tipi di protezione, sia di un sistema di imbracatura che di uno scudo che trattiene il bambino. Un seggiolino auto di Gruppo 1 sarà utilizzabile fino a 18 kg, mentre un seggiolino auto di Gruppo 1/2/3 può essere tenuto molto più a lungo, fino a 36 kg.

Gruppo 2/3
Sono classificati come sedili ausiliari e sono disponibili con o senza schienale. Permettono al bambino di acquisire un po’ più di indipendenza e di sedersi come gli adulti, usando la cintura di sicurezza.

Il nostro consiglio

Evitare sedili troppo progressivi. L’ideale sarebbe utilizzare 3 seggiolini man mano che il bambino cresce in dimensioni e peso. Ci sarà un seggiolino per bambini, poi un seggiolino per bambini e infine un seggiolino per adulti. I sedili evolutivi non sempre offrono un livello di sicurezza adeguato per tutte le fasce d’età. Lo stesso vale per il comfort.

Un posto a 1/2/3 va bene per i più piccoli, ma un po’ stretto da 20 kg in su. Infine, alcuni produttori offrono ora posti a sedere 0/1/2/3. È fantastico, permette di acquistare un solo posto a sedere, dalla nascita fino ai 12 anni… Tuttavia, siamo molto spesso delusi quando lo usiamo. Il seggiolino sarà spesso poco pratico in diversi stadi dello sviluppo del bambino. Si sconsiglia pertanto questo tipo di seggiolino.

Seggiolino auto, i diversi gruppi: 0+, 0, 0, 1, 1, 2, 3

 

NANIA Cosmo SP+Quando cambiare il seggiolino per l’auto?

Il tempo di passare a un seggiolino auto di gruppo più alto non è sempre facile da trovare per i genitori. Spesso sentiamo mamma o papà dire che il loro piccolo ha le gambe sporgenti. Tuttavia, è importante sapere che non è pericoloso e che non è considerato un criterio per decidere di sostituire un seggiolino auto. Come facciamo a saperlo?

 

Cose da considerare

L’altezza è meno importante del peso. Naturalmente, il peso del bambino non deve mai superare il peso consentito, poiché non sarebbe più una sicurezza ottimale.

Dovreste poi controllare come è posizionata la testa del vostro bambino senza il seggiolino. Per un accogliente, smetteremo di usarlo quando la testa del bambino sporgerà dal bordo superiore del guscio. Per un seggiolino auto di gruppo 1, 2 o 3, si passa a una categoria superiore quando gli occhi del piccolo mostro raggiungono l’altezza del poggiatesta del seggiolino.

Infine, è necessario controllare anche l’imbracatura di sicurezza. Per un sedile con schienale posteriore, dovrebbe essere all’altezza delle spalle o appena al di sotto. Per un sedile rivolto in avanti, dovrebbe essere all’altezza delle spalle o appena al di sopra di esse. Quando l’imbracatura è completamente regolata, e si vede che non si adatta più correttamente, allora sarà il momento di sostituire il seggiolino.

Attenzione a non andare troppo veloce!

Non dovreste aspettare troppo a lungo per passare al posto di categoria superiore, ma non dovreste nemmeno avere troppa fretta. Il vostro bambino non sarà al sicuro se il seggiolino è troppo grande per lui o lei. Questo vale soprattutto per i bambini molto piccoli, che dovrebbero essere lasciati su un sedile accogliente il più a lungo possibile. Non è necessario sostituire il sedile non appena raggiunge i 9 kg, basta aspettare un chilo in più.

Per i bambini più grandi, la legge consente di collocare un bambino di 15 kg in un seggiolino auto di gruppo 2/3. Tuttavia, si consiglia di aspettare fino a quando il bambino non raggiunge i 18 kg e di sfruttare al massimo il seggiolino auto precedente. Naturalmente, questo dipende dalla taglia del bambino, dal posizionamento della testa e dall’imbracatura, come spiegato sopra.

Nania 360°

Tutte le domande da porsi per scegliere il seggiolino per l’auto giusto

Carlinga o accogliente, alla nascita?

Tendiamo a preferire lo scafo (accogliente) piuttosto che la navicella, semplicemente per motivi di sicurezza. Una navicella offre un ottimo comfort al bambino, ma lo tiene solo molto poco. Si posiziona parallelamente al sedile, il che è dannoso per il collo del bambino in caso di impatto.

Basta controllare i risultati dei crash test per capire che la sicurezza non è chiaramente eccezionale in una navicella. Alcuni modelli dotati di imbracatura a 3 punti hanno avuto risultati decenti.

L’accogliente fa male alla schiena del bambino?

C’è un malinteso comune che l’accogliente sarebbe molto dannoso per la schiena del bambino, e che potrebbe causare problemi cervicali. Infatti, è consigliabile non lasciare un bambino più di 1 ora e mezza o 2 ore in un ambiente accogliente. Non è un passeggino o una sedia a sdraio e quindi non può essere utilizzato in questo modo.

Tuttavia, non c’è alcun pericolo per un bambino che viaggierebbe per 5, 6 o anche 10 ore in questa posizione, una o due volte all’anno o anche al mese. È semplicemente che l’accogliente non deve essere usato come sedia a sdraio e lasciare il bambino in esso per diverse ore ogni giorno.

Quindi non avete motivo di annullare un viaggio o di sentirvi in colpa dopo un lungo viaggio. Occasionalmente si può lasciare il bambino nel suo lettino per 4 o 5 ore alla volta. Cercate comunque di prendervi una pausa ogni tanto – è importante per voi come lo è per vostro figlio.

Un seggiolino auto accogliente o multigruppo che si evolve dalla nascita?SATURN I-Fix

Posso solo consigliare accogliente alla nascita. Un seggiolino auto multigruppo non è mai completamente reclinabile. Pertanto, anche se è approvato alla nascita, non è veramente adatto. Se il bambino è seduto in posizione eretta quando non ha la forza di stare in piedi dritto, allora sarà inevitabilmente molto male installato, stipato, con la testa che cade facilmente da un lato all’altro. Alcuni modelli hanno una buona inclinazione, ma sono piuttosto rari. Almeno fino a 8-10 mesi, penso che sia meglio usare un accogliente.

Non preoccupatevi che il bambino sarà troppo confinato nel suo accogliente, al contrario. Possiamo prendere l’esempio di una Formula 1, il pilota è anche modellato nel suo sedile. Questo è l’ideale per la sicurezza, al fine di assorbire il più possibile gli urti.

Infine, l’accogliente è ancora molto più pratico per i più piccoli. Il bambino può essere lasciato all’interno quando dorme e l’accogliente può essere agganciato a un passeggino. Ricordate solo che questo è un seggiolino per auto, e che il bambino non deve essere lasciato dentro tutto il giorno.

Seggiolino per l’auto con imbragatura o scudo?

Questo è un dibattito che infuria ormai da diversi anni, e non ho necessariamente una risposta ferma per voi. In effetti, ci sono buoni argomenti da entrambe le parti. Di fronte alla strada, sembrerebbe che lo scudo vinca qualche punto, poiché il bambino si avvolge bene intorno allo scudo durante l’impatto, evitando che solo la testa venga lanciata in avanti al momento dell’impatto, come nel caso dell’imbracatura in caso di collisione frontale.

Secondo un rapporto dell’Istituto Federale Tedesco per la Ricerca sulle Autostrade, è molto improbabile che lo scudo sia installato in modo non corretto, a differenza del cablaggio, che sarebbe più complesso da installare correttamente. Tuttavia, l’installazione è più conveniente con un’imbracatura…

Di nuovo sulla strada o di fronte alla strada

A mio parere, si tratta di una questione molto più rilevante di quella della tecnologia di protezione. In questo caso, vi assicuriamo chiaramente che il vostro bambino deve viaggiare con il suo ritorno sulla strada il più a lungo possibile. Almeno fino all’età di quattro anni, lasciare il bambino sulla strada è una buona cosa. È allora che il collo diventa più forte e lo shock può essere meglio assorbito. Per tenere sempre d’occhio il vostro bambino, si consiglia di utilizzare uno specchietto per auto per bambini.

Bastano poche semplici cifre per spiegare perché un bambino è più sicuro di fronte alla strada. Innanzitutto, circa l’80% degli incidenti sono collisioni frontali. E in questo tipo di collisione, a soli 50 km/h, la violenza dell’impatto è vicina a quella di una Recaro Priviacaduta di tre piani.

Così, di fronte alla strada, il peso esercitato sul retro del collo è di 300 kg. D’altra parte, il peso esercitato sul retro del collo è di soli 50 kg quando il bambino è di spalle alla strada. Infatti, la testa viene poi spinta verso il fondo della sedia, e la sedia assorbe lo shock, mentre verso la parte anteriore, la testa viene lanciata in arresto.

Quale seggiolino per l’auto è compatibile con la mia auto?

In generale, sia i produttori di seggiolini per auto che i costruttori di automobili si assicurano che siano compatibili tra loro. Potete quindi dare un’occhiata alla scheda tecnica del seggiolino auto sul sito web del produttore. Dovrebbero fornire un elenco di auto compatibili. Tuttavia, solo le auto che sono state testate sono elencate, e solo perché la tua non appare, non significa che non sia compatibile.

Potete anche controllare il manuale d’uso della vostra auto. Conterrà inevitabilmente importanti informazioni sulle dimensioni massime di un seggiolino per l’auto, sulla possibilità o meno di annullare l’airbag sul sedile anteriore del passeggero o sulla possibilità o meno di installare un puntone per il seggiolino per l’auto.

 

Cos’è un seggiolino per l’auto ISOFIX?

Tutti i veicoli costruiti dal 2011 devono avere un attacco Isofix. Di conseguenza, anche un gran numero di seggiolini auto sono dotati di questo fissaggio. Ciò consente alla maggior parte dei seggiolini per l’auto di essere compatibile con la maggior parte dei veicoli. Si tratta semplicemente di due ganci sul retro del seggiolino auto, che vengono posizionati su attacchi Isofix tra lo schienale e il sedile della panca di un’auto.

Un seggiolino Isofix è spesso compatibile solo con la cintura di sicurezza. Ciò significa che il seggiolino può essere utilizzato sia con le auto più recenti che con i veicoli più vecchi.

Isofix sta gradualmente diventando una soluzione universale e i vantaggi in termini di sicurezza sono chiaramente innegabili. L’installazione è semplice, il rischio di errore è minimo e il seggiolino è perfettamente a posto, non c’è alcuna possibilità che si stacchi in caso di impatto. Maggiori informazioni sul sistema ISOFIX nella nostra guida dedicata o sul confronto tra ISOFIX e le cinture di sicurezza.

 

Altre domande sul seggiolino per l’auto

Un seggiolino per l’auto girevole, a cosa serve?Rodifix AirProtect

Ci sono diversi tipi di seggiolini auto girevoli. Alcuni ruotano di 90°, solo per far uscire il bambino dalla macchina più facilmente. Altri ruotano a 360°, per girare il bambino verso di noi se lo desideriamo, o per portarlo fuori dall’altra porta.

È abbastanza pratico mettere il bambino dentro o portarlo fuori facilmente. D’altra parte, il sedile è più pesante e quindi più difficile da maneggiare, o da cambiare veicolo. È quindi una buona scelta quando si prevede di lasciare il sedile al suo posto in auto e non rimuoverlo spesso. Il prezzo è a volte un ostacolo, poiché spesso costa qualche decina o addirittura centinaia di euro in più per questa opzione.

Come utilizzare correttamente un seggiolino per l’auto?

Scegliere il seggiolino giusto è già un’ottima cosa, ma bisogna comunque sapere come usarlo correttamente. Ci sono alcune regole da rispettare affinché il vostro bambino sia installato correttamente. Qui c’è tutto quello che dovete sapere per far sì che il vostro bambino stia seduto comodamente e in modo sicuro.

Come installare il vostro bambino su un seggiolino per l’auto?

Nel 2015, uno studio piuttosto preoccupante condotto da Bébé Confort e dall’associazione per la sicurezza stradale ha spiegato che 2 bambini su 3 non sono stati mantenuti correttamente in auto. Peggio ancora, un bambino su due sarebbe in grave pericolo in caso di collisione.

La prima cosa da integrare è che non ci sono “piccole distanze”, ci sono solo viaggi! E per ogni viaggio, il bambino deve essere adeguatamente protetto. Quindi, anche se si guida a 50 o 100 m, il bambino deve essere sul seggiolino e correttamente fissato.

Cybex Pallas 2-FixUso dell’imbracatura

L’imbracatura è ovviamente un elemento di protezione essenziale. Dobbiamo quindi controllarlo correttamente ogni volta che installiamo il nostro bambino. Prima controlliamo che non ci siano cinghie che si attorciglino e poi ci concentriamo sull’altezza dell’imbracatura.

Per un sedile con schienale posteriore, le cinghie superiori devono essere posizionate all’altezza delle spalle, o appena sopra. In una collisione frontale, il corpo del bambino verrà tirato verso l’alto e questa regolazione impedirà o ridurrà questo movimento.

Al contrario, per un sedile rivolto in avanti, le cinghie superiori devono essere posizionate all’altezza delle spalle o appena al di sopra di esse. In questa posizione, in un impatto frontale, il corpo del bambino viene spinto in avanti e con questo tipo di regolazione il movimento si riduce.

Il bambino non dovrebbe indossare un cappotto, perché troppo tessuto avrà lo stesso effetto di un’imbracatura allentata. Il margine che il mantello dà ad un movimento può essere davvero drammatico. Senza il cappotto, il bambino non si muove; con il cappotto, una semplice fessura di 2 cm può causare un movimento che può portare a gravi lesioni alla schiena. Nel caso di un rotolo, il bambino può anche essere espulso.

Pertanto, non è necessario alcun rivestimento, e un controllo ogni giorno per assicurarsi che la tenuta sia ottimale. Dovrebbe essere possibile inserire solo un massimo di due dita tra la spalla e l’imbracatura. Oltre a questo, c’è il rischio di espulsione.

Regolazione del poggiatesta

Il poggiatesta del seggiolino auto è una protezione efficace per il vostro bambino, a condizione che sia regolato correttamente. La testa deve essere davvero al centro della protezione, per essere protetta al massimo. Molto spesso il poggiatesta può essere regolato contemporaneamente all’imbracatura. I due elementi sono collegati.

Tuttavia, ci sono seggiolini per auto dove è necessario regolare i due elementi separatamente. Ciò vale in particolare per i seggiolini auto schermati, ma anche per i seggiolini del gruppo 3 con seggiolini estraibili. La testa deve essere correttamente chiusa dal poggiatesta, ma senza bloccare le spalle. Per un maggiore comfort, optate per un parasole.

Come installare un accogliente?Mister Baby - Comfort

Anche in questo caso, anche se l’installazione di un sedile a conchiglia può sembrare piuttosto ovvia, sappiamo che molti cosys non sono installati correttamente. Ecco quindi alcune spiegazioni per non commettere più errori durante l’installazione del seggiolino auto.

Dietro o di fronte alla strada?

Un accogliente si adatta solo alla strada! Non importa se si mette il sedile dell’auto dietro o davanti, l’accogliente si adatta solo all’indietro. Insisto un po’, perché ci sono ancora i genitori o i nonni che installano regolarmente un accogliente fronte strada.

Dietro o davanti?

Siete liberi di installare l’accogliente sul retro o sul davanti. Non ci sono regolamenti in materia. Detto questo, dopo molti crash test, sappiamo che i sedili posteriori sono più sicuri di quelli anteriori.

Prima di installare il vostro piccolo nella parte anteriore, verificate la possibilità di disattivare l’airbag. In nessun caso il sedile dell’auto deve trovarsi nella parte anteriore con un airbag potenzialmente attivo. In caso di collisione, anche minima, l’airbag potrebbe essere molto pericoloso per il bambino.

Utilizzo di un sedile ausiliario

Quando il vostro bambino sarà più grande, utilizzerete un seggiolino per l’auto di Gruppo 3 adattato al suo peso e alla sua morfologia. Si tratta di un seggiolino di richiamo, che permette al bambino di sedersi finalmente come mamma e papà, senza che la cintura di sicurezza sia scomoda o pericolosa per lui. Ecco tutto quello che c’è da sapere su questo seggiolino per adulti. Per saperne di più sul seggiolino gonfiabile.

Quando usarlo?

La normativa vigente impone di attendere che il bambino raggiunga i 15 kg. Detto questo, è meglio aspettare che il vostro piccolo campione sia abbastanza maturo da capire che deve rimanere saldamente al suo posto e non deve uscire dalla cintura di sicurezza, piegarsi o muoversi troppo nell’abitacolo. Si consiglia di attendere da 18 a 20 kg e almeno 4 anni prima di utilizzare un seggiolino di richiamo.

I seggiolini ausiliari sono generalmente adatti per bambini fino a 1,10 m di altezza. Se si desidera utilizzare un seggiolino ausiliario senza schienale, il bambino deve essere alto più di 1,25 m. Tuttavia, il sedile ausiliario senza schienale non è raccomandato, quindi vi spiegherò perché un po’ più in basso.

TecTakePerché usare un sedile ausiliario? Non basta la cintura?

Fino all’età di 10 anni, non hai comunque scelta. Il bambino deve rimanere sul seggiolino fino a quell’età. Allora dovete essere consapevoli che le cinture a 3 punti sono progettate per gli adulti. Passano sopra la spalla e il bacino, che sono aree solide del corpo, per essere efficaci senza essere pericolose.

La cintura di un bambino preme in una collisione frontale sullo stomaco, sul collo o forse sulle costole, che può causare danni significativi al corpo del nostro bambino.

Un sedile ausiliario con o senza schienale?

Ci sono seggiolini con schienale e alcuni senza. Tuttavia, secondo numerosi crash test effettuati dalle agenzie europee per la sicurezza stradale, i modelli con schienale sono ampiamente raccomandati.

Ci sono diverse ragioni per questo. Il primo è che il sistema senza schienale tenderà a scivolare sotto il bambino più facilmente. Il secondo è che il seggiolino senza schienale non guida la cintura e la cintura spesso finisce sotto la gola del bambino. Lì, è più pericoloso che protettivo.

In secondo luogo, lo schienale assorbe una quantità significativa di energia d’impatto, soprattutto durante un impatto laterale. Protegge tutto il corpo e anche la testa del bambino, che sarebbe sottoposto a tutta la potenza liberata senza lo schienale. Infine, se il bambino si addormenta, la testa del bambino rimane contro il poggiatesta e non contro il finestrino dell’auto. In caso di incidente, è ovviamente molto più sicuro.

Fino a quando dovrei usare un seggiolino ausiliario?

La legge prevede che il bambino sia posto su un seggiolino di richiamo fino all’età di 10 anni, con un minimo di 1,35 m. Prima di questa età, il bacino del bambino non è completamente solidificato e non può sopportare la pressione di una cintura di sicurezza. Prima di questa altezza, il bambino non è abbastanza alto perché la cintura di sicurezza si adatti correttamente all’altezza delle spalle.

Poi tutto dipende dalla vostra auto, dalla disposizione delle cinture e dalla possibilità di regolarle. Da 1,35 m, molto spesso, è possibile rimuovere il sedile ausiliario, ma per alcune auto, si dovrà attendere 1,50 m.

 

La nostra classifica:

Primo posto: seggiolino auto Rodifix AirprotectMycarsit

Secondo posto: seggiolino auto Cybex Pallas 2-Fix

Terzo posto: seggiolino per l’auto Recaro Privia

Quarto posto: seggiolino auto SATURN I-Fix

Quinto posto: seggiolino auto Mister Baby – Comfort